Feedjit

dimanche 30 novembre 2014

Baruya tribù

Antropologo di riputazione mondiale : Maurice Godelier 
ha vissuto tra 1967 e 1988 dalle Baruya, tribù delle alte terre di "Nouvelle-Guinée", alla quale ha consecrato numerose inchieste; l'abbiamo ascoltato con tanto piacere, raccontare i suoi memori in fatti, nella conferenza di sabato scorso, di nuovo e ancora a Parigi, per fortuna !

 Quest'autore ha scrito : 
"Objets et méthodes de l’anthropologie économique", L’Homme, Vol. 5, N° 2, 1965.
Rationalité et irrationalité en économie,  Maspero, 1966.
"La production des Grands Hommes. Pouvoir et domination masculine chez les Baruya de Nouvelle Guinée", Fayard, 1982  -  "L’Idéel et le Matériel", Fayard, 1984  - "L’Énigme du don", Fayard, 1996.

 "D’ailleurs, dans beaucoup de sociétés, et comme on le sait, au moins depuis Marcel Mauss, le pouvoir n’est pas toujours lié à l’argent, il est d’abord lié au prestige, à la connaissance mystique, c’est-à-dire à celle des initiations … L’autorité d’un individu ne vient pas forcément de la richesse, mais vient d’autre chose, que l’on appellerait, nous, «l’immatériel ».

dimanche 23 novembre 2014

Impressionismo sguardo



A Parigi dal 9 ottobre al 9 febbraio, c'è una mostra di Paul Durand-Ruel (1831-1922) 

il collezionista che ha avuto un sguardo impressionisto sulla pittura. Puodarsi che ci sta come un'isola di fiori, di colori luminosi e di dolcezza che questo museo del Luxembourg in questo momento perchè il collezionista amava sopratutto Renoir, Sisley e Degas, Monet e Pissaro, Morisot e Manet ... 

His conquest of the American market proved to be a turning point. Impressionism began to enjoy commercial success and international recognition, driver by Durand-Ruel himself. The dealer became a trendsetter and the man who fed the appetite of vaste private and public collections in Europe and the Unites States at the turn of the 20th century. The exhibition was the crowning moment of an adventure that had begun some 30 years earlier in the same city, and reflected the dealer's now prominent position in the art wordl. 

dimanche 9 novembre 2014

Arte in Medicis

Nel pomeriggio ci sono delle visite, per scoprire "I segreti della Villa Médicis", conosci ?  
Senza avere troppo il tempo di andare lontano nei giardini,  puodarsi vedere dei artisti al lavoro  loro,  vivendo quà un'anno in pittura, scultura, architettura, stampa, musica. Ma ancora in storia dell' arte, archeologia, letteratura, scenografia, fotografia, cinema, video !
 Dopo i famosi artisti del Preso di Roma, passati quà :  

Fragonnard,  Ingres, Girodet, Gounod ...
Ma il concorso sta annullato in 1968 da André Malraux. Adesso su documenti soltanto si fa la selezione, in rapporto all'originalità dell'artiste. Abbiamo visto una giovane che restora degli operi di scultora, con delle tecnice non chimice, ma vivente : delle bacterie !
Ci sta in 1808 Napoleone Bonaparte che aveva trasferito l'Accademia di Francia nella Villa. Non sapeva che ci sarebbe produtte tante cose ?

Delle mostre varie sono organizzate. Quella di oggi sta precisamente importante per viaggiare dopo, ancora lontano. Andrà così a Parigi in febbraio. Le opere sono tutte su i baffoni della città eterna nel Rinascimento : banditi, bari, mendicanti, zanzari, e tutti quanti. Ci impara stesso come degli insulti del tempo passato, come ci stava ieri ...

samedi 8 novembre 2014

Arte fiammingo

Adesso c'è una magnifica mostra di gran arte fiammingo alle Scuderi del Quirinale di Roma, che nessuno Romano non puo ignorare neanchè cancellare della sua memoria tanto che sta  specialmente alla radice dell'arte romano del Rinascimento, lo sai ?   

In questo famoso triptico di Moreels, ci vede bene la ricchezza umana della perioda mercantile di Bruges. Una famiglia di diciotto bambini rappresentati quà per la sua felicità ! Ma il dettaglio di San Egidio sta il più curioso, sai ? Un cervo a costa del Santo, cosa dice, cos'è, perchè quà in questa pittura straordinaria ? Mi dira la riposta presto lo spero, se sai attentivo alla mostra ... 
Anchè in questo giudicamento ci sono deus parti importanti : a sinistra ed a destra, laquale preferisci per la tua salutà, tu che sa dove sta il bene ?  Senti alla sera di notturna, non c'è più di gente, così ho potuto su tre o ore visitare i due piani con tanto piacere. Allora vaine presto senza aspettare, più tosto che guardare la sempre la TV, vero ? 
"La solitude a le pouvoir absolument original de ne pas nous isoler, mais au contraire de jeter l'existence toute entière dans l'ample proximité de l'essence de toutes choses." Martin Heidegger (1889-1976)

dimanche 2 novembre 2014

Indietro la luce

«En ce monde, contente-toi d'avoir peu d'amis. Ne cherche pas à rendre durable la sympathie que tu peux éprouver pour quelqu'un. Avant de prendre la main d'un homme, demande-toi si elle ne te frappera pas, un jour." Omar Khayyâm(1048-1131), Chagrin et désespoir, VIII, Rubaiyat.


C'era l'ultimo giorno di bel tempo, come la fine dell'estate e della sua luce, sul mercato di Provenza, nel val del Verdon. La festa delle castagne sta aprendo il ritorno della pioggia e della tempesta prossima ... che verrà due giorni dopo, su tutto il paese magari ! Un disastro  per quelli che sono immerguti o rotti dal tempo ... Prudenza, che ne pensi ?